PROGRAMMAZIONE CONCLUSA
Un film di Nick Park, Steve Box. Con .
Titolo originale Wallace & Gromit: The Curse of the Were-Rabbit. Animazione, Commedia, durata 85 min, colore - Regno Unito, 2005 - Cineteca.

Premio Oscar come miglior film d’animazione del 2006.

Wallace e il suo cane Gromit hanno una nuova professione: in occasione del Concorso di Verdura Gigante, si ribattezzano la società “Anti-Pesto”, e liberano gli orti dei vicini dai conigli e tutti gli animali che potrebbero rovinare le loro preziose verdure, catturandoli e imprigionandoli senza ucciderli, usando talvolta un valido macchinario che li aspira e li immagazzina in un serbatoio. Per svegliarsi e partire prontamente anche di notte, in caso di allarme da uno dei rilevatori dei clienti, un complicato sistema meccanico li sveglia, li veste, gli prepara un tè e li trasporta direttamente in auto. Si impegnano anche a liberare l’enorme tenuta di Lady Campanula Tottington, dove si terrà il festival, e nel mentre si attirano l’inimicizia del borioso Lord Victor Quartermaine (che era rimasto incastrato nel tubo del macchinario) e del suo bulldog, che diventeranno loro nemici. Poi, non avendo cuore di uccidere i conigli, li tengono in casa e li alimentano, ma arriva il giorno in cui nelle gabbie sotterranee non c’è più spazio per ospitarli.

Allora Wallace decide di utilizzare una delle sue bizzarre invenzioni (il Manipola-mente Tomatico, un sistema per rimuovere idee e pensieri molesti dalla mente) per fare il lavaggio del cervello ai conigli, in modo che essi smettano di essere golosi di verdure e quindi di assalire gli orti. Lo strambo inventore collega la sua testa al macchinario e l’altro capo al sistema che cattura e contiene i conigli, per poi generare onde mentali: così facendo ai conigli si dovrebbe trasmettere l’amore per il formaggio che Wallace ha da sempre. Un incidente, però, inverte il senso di funzionamento del ciclo (Wallace dà involontariamente una pedata alla leva di comando spostandola dalla modalità aspirazione alla modalità espulsione), causando l’esplosione della macchina e si finisce per trasformare un coniglio in un essere semi-umano che parla e si comporta come Wallace.

Intanto gli orti del vicinato iniziano a essere devastati da un’enorme bestia contro cui anche le misure di sicurezza approntate da Wallace non riescono a fare nulla (anche perché la bestia le distrugge). Durante una notte di caccia al coniglio gigante, si scopre la terribile verità: non solo la macchina ha creato un “Wallace mannaro”, ma Wallace stesso è diventato un enorme coniglio mannaro, che si trasforma quando appare la Luna! Dato che anche Lord Quartermaine era in caccia del mostro, capita che le due squadre si incontrino (Wallace ovviamente non sa di essere lui stesso la bestia). Proprio in quel momento sale la Luna e Wallace si trasforma, aggredendo Quartermaine. A quel punto Quartermaine (appassionato di caccia) decide di eliminare del tutto il rivale, e si reca dal parroco del paese per farsi dare l’unica arma in grado di uccidere un coniglio mannaro del genere: un proiettile d’oro massiccio (oltre ai nervi ben saldi).

Arriva il giorno del festival, che non è stato annullato perché Quartermaine ha diffuso la falsa notizia che il mostro era stato eliminato: a quel punto Gromit attira il coniglio mannaro utilizzando lo stesso ortaggio gigante (una mega-zucchina) che lui stesso aveva amorevolmente curato per il concorso, scatenando il panico. Il coniglio-Wallace rapisce Lady Campanula (probabilmente scambiata per una carota per via del suo vestito arancione), madrina del festival, e la porta in cima al maniero dei Tottington. Mentre Gromit e il cane di Quartermaine si danno battaglia su due aeroplani giocattolo, Quartermaine cerca di uccidere Wallace, ma per fortuna Gromit interviene fermando con il suo aereo l’ultimo proiettile sparato dal cacciatore, che era addirittura il premio a forma di carota del festival sparato da Quartermaine con un fucile per elefanti, che si era procurato sul momento non avendo più pallottole d’oro; il cane rischia di precipitare, ma Wallace per salvare l’amico si butta giù dal tetto del maniero afferrando l’aeroplanino e schiantandosi su un tendone. A quel punto Quartermaine sta per eliminare il coniglio-Wallace, ma interviene Lady Campanula che lo colpisce con una carota. Gromit si vendica travestendo Quartermaine, mentre è svenuto a terra, da coniglio usando un vecchio costume e si diverte a guardarlo sfuggire alla folla inferocita. Frattanto Wallace, morente per le ferite, si ritrasforma del tutto in umano, e Gromit lo fa rinsavire facendogli annusare del formaggio. Colpita dall’impegno di Wallace e Gromit, Lady Campanula dà il premio alla zucchina gigante di Gromit e trasforma la sua tenuta in una riserva protetta per tutti i conigli dei dintorni, incluso il coniglio-Wallace mannaro.