PROGRAMMAZIONE CONCLUSA
Smari Gunn, Logi Sigursveinsonn
Un film di Smari Gunn, Logi Sigursveinsonn. Con n.d..
Titolo originale n.d.. Documentario, durata 79 min, colore - Islanda, 2023 - CineAgenzia.

The home game. Il sogno di un uomo lungo 25 anni, un campo costruito alle pendici di un vulcano in un paesino sperduto dell’Islanda, una partita mai giocata.

Venticinque anni fa, in un piccolo villaggio di pescatori in Islanda, un uomo costruì da solo un campo da calcio ai piedi di un vulcano, sognando di fondare una squadra per giocare in casa una partita della coppa nazionale. Il sorteggio impietoso decise per una trasferta, finì 10-0, sul campo crebbero erbacce. Oggi Kari Vidarsson resuscita il sogno del padre: giocare almeno una partita di coppa in casa, e perdere con meno di dieci gol di scarto. Nessuna regola di arruolamento: chiunque può venire a giocare.

«Siamo cresciuti entrambi in piccoli villaggi di campagna, come quello dov’è ambientata questa storia, e ci piacciono le storie vere che sfidano l’immaginazione. Uno di noi due è ossessionato dal calcio, l’altro non ne sa nulla. Quando Kári Viðarsson ci ha raccontato che suo padre aveva costruito un campo da calcio a Hellissandur, mai utilizzato per 25 anni a causa di una devastante sconfitta per 10-0 contro la squadra del golf club di Grindavík, abbiamo trovato la vicenda estremamente divertente e sapevamo che meritava di essere raccontata. Vidar credeva fermamente che ragazzi e ragazze dovessero poter giocare a calcio insieme, inizialmente perché nel villaggio non c’erano abbastanza ragazze per arrivare a 11 giocatrici, ma poi ne ha fatto una questione di principio. Quando suo figlio Kari decide di iscrivere una sua vecchia compagna di squadra alla rappresentativa maschile, la storia subisce una svolta: l’intenzione era solo di farla giocare, senza scandali o polemiche, per la semplice idea che chi vuole giocare può farlo, nonostante sia contro le regole di un gioco che non ammette squadre miste. Volevamo catturare l’umorismo e la sincerità che caratterizzano gli impagabili personaggi locali, e sebbene il film sia incentrato sul calcio, il cuore del film è il rapporto tra un padre e un figlio, esplorato attraverso i loro tentativi di celebrare lo spirito sportivo e il senso di comunità di una piccola città islandese. The Home Game è l’eroica storia di due perdenti.» – Smari Gunn, Logi Sigursveinsson

Acquista il tuo biglietto online al seguente link